Scopri i 10 comandamenti per scrivere un oggetto perfetto!
COME SCRIVERE UN OGGETTO PER LA TUA EMAIL EFFICACE E DI SUCCESSO 
ECCO I 10 COMANDAMENTI PER UN OGGETTO PERFETTO
 
L’oggetto di un’email è molte volte sottovalutato e si tende a non dargli la giusta importanza commettendo un grosso errore.


L’oggetto è un elemento che influenza maggiormente il tasso di apertura delle email per questo motivo bisogna renderlo accattivante in linea con quello che vuoi trasmettere, coerente con il contenuto della tua email e mai falso perché non bisogna mai creare aspettative non veritiere, in questo modo si perde di credibilità spingendo i lettori alla disiscrizione, al contrario bisogna inserire un oggetto che stimoli curiosità nel lettore e voglia di aprire e leggere la tua email.
 
Ma come si fa a creare un oggetto accattivante e non banale?
  
Ecco alcuni suggerimenti per la creazione di un oggetto efficace:
  1.  BREVE MA INTENSO: non superare il limite delle 5 parole o dei 35 caratteri (inclusi gli spazi). Ricorda che il 30% delle email viene letto su smartphone e tablet e chi legge informazioni in mobilità lo fa molto velocemente. Più corto sarà l’oggetto della tua email, migliore sarà quindi l’esperienza di lettura degli iscritti sui dispositivi mobili; 
  2. INTERESSANTE: deve essere accattivante e attrarre l’utente ad aprire l’email e anche a leggerla. Prova a metterti nei panni dei destinatari e prova a capire se al loro posto apriresti la tua email.  
  3. ATTENZIONE ALLE PAROLE: non essere spammoso! Attenzione all’uso di termini come “Gratis”, “Chiama ora”, “Urgente”, “Rimborso gratuito”, “Clicca qui” a cui i filtri anti-spam attribuiscono un punteggio spam elevato. La vostra email potrebbe finire tra la posta indesiderata dei vostri lettori;
  4. NON DICHIARARE IL FALSO: usa un oggetto che invogli l’apertura della tua email, ma veritiero e coerente con il contenuto del messaggio altrimenti rischi di perdere aperture e iscritti agli invii successivi; 
  5. RICORDA CHI SEI: se non è già inserito nel mittente (soluzione da preferire), riporta il nome della tua azienda o del tuo prodotto per fare branding; 
  6. LA SEMPLICITA’ VINCE SEMPRE: l’utente dedica pochi secondi alla lettura del tuo oggetto quindi cerca di mantenerlo il più semplice e leggibile possibile, così aumenta la possibilità di apertura perché l’oggetto è stato compreso correttamente. 
  7. NO AL MAIUSCOLO: evita l’oggetto scritto tutto in MAIUSCOLO la tua email potrebbe finire nella casella degli SPAM, i controlli anti-spam lo individuano come tale; 
  8. NON ECCEDERE CON I CARATTERI: evita l’uso di punti esclamativi ripetuti o di lettere ripetute; 
  9. NON UTILIZZARE GLI ACCENTI: evita le lettere accentate o sostituisci gli accenti con gli apostrofi, alcune caselle email non leggono correttamente questi caratteri segnalandoli come errore e quindi non mostrando queste lettere, sarà più difficile comprendere il tuo oggetto da parte di eventuali lettori spingendoli così ad evitare la lettura della tua email. 
  10. TESTA TUTTO: tutto può variare in base al business e all’obbiettivo che si vuole raggiungere bisogna quindi testare varie soluzioni cercando di scoprire qual’è la strategia che funziona meglio per il tuo caso specifico.
Infine ricorda che investire parecchio tempo e soldi per la pianificazione di una newsletter ma non dare la giusta importanza all’oggetto potrebbe non fruttare i giusti risultati e vanificare i tuoi sforzi. Quindi dedica il giusto tempo alla creazione di un oggetto efficace noterai dei miglioramenti esilaranti.
 
Non riesci a creare un giusto Oggetto per le tue newsletter?
 
Hai bisogno di un aiuto?
 
Scrivici su info@gigastudio.it